Qualche cenno sull'argomento:

Nel corso dei lavori della 1° Conferenza regionale per il florovivaismo (Pistoia, 2003), la Regione Toscana auspicò la costituzione di un Distretto floricolo come espressione di autocandidatura del territorio, attraverso la condivisione dell’idea guida che la filiera fiori potrà affrontare meglio le sfide della competitività se saprà sfruttare appieno lo strumento di concertazione delle politiche e delle sinergie, per quel che concerne l’utilizzazione delle risorse economiche disponibili.
Ad oggi il distretto costituisce un sistema economico territoriale favorevole per stabilire accordi di partenariato fra enti pubblici e soggetti privati, allo scopo di attuare iniziative per lo sviluppo economico e la valorizzazione delle risorse del territorio Lucchese e Pistoiese in sintonia con ambiente e tradizione storica. In questa logica il Distretto favorisce l’intersettorialità fra un settore preminentemente agricolo e tutte le altre attività presenti sul territorio.
Il Distretto è sicuramente uno strumento efficace per lo sviluppo e la ripresa economica dell’area suddetta, in quanto esalta i fondamenti della capacità di innovazione e della competitività non solo nelle risorse e nelle abilità delle singole imprese, ma anche in quelle collettive e relazionali.

Informazioni Contatto

Distretto floricolo interprovincilae Lucca-Pistoia
Via S. D’Acquisto, 10/12 – 51012 Pescia (PT)
Tel.: 0572 440509
mail: r.viviani@provincia.lucca.it
f.salvadorini@comune.pescia.pt.it