Venerdì 1 giugno p.v. dalle ore 10.00 presso le strutture dei Vivai Capitanio Stefano in C.da Conghia 298 a Monopoli (BA).

L’evento è organizzato da ANVE – Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori e si tiene all’interno della X Giornata Nazionale del Vivaismo Mediterraneo.

Il programma prevede interventi dei massimi esperti nel campo assicurativo i quali esporranno le opportunità per le aziende di produzione florovivaistica come ad esempio il contributo fino al 70% del pagamento del premio, la possibilità di stipulare polizze per tipologia di prodotto, la riduzione della soglia di intervento al 20% e molte altre novità presenti nel nuovo Piano Assicurativo Agricolo Nazionale 2018 (PAAN).  

Saranno inoltre presentati gli sviluppi di un importante progetto sperimentale per la creazione della polizza assicurativa a copertura dei danni fitopatologici. Le malattie delle piante interessate da tale progetto sono quelle ammesse sempre dal PAAN come, ad esempio, batteriosi, virosi, punteruolo rosso, tarlo asiatico, cinipide del castagno e molte altre che determinano danni, spesso incalcolabili e difficilmente recuperabili, alle colture vivaistiche.

A seguire il programma prevede gli aggiornamenti sull’emergenza Xylella fastidiosa in cui si potrà altresì riflettere sui risultati di audit in Salento della Commissione Europea e sulla possibile ridefinizione delle aree delimitate così come previsto dal Comitato Permanente per le Piante, gli Animali, gli Alimenti e i Mangimi – Sezione Salute delle Piante (PAFF – Standing Committee on Plants, Animals, Food and Feed – Section Plant Health).

A conclusione dell’incontro, saranno assegnati i due Premi di Laurea “Stefano Capitanio ai migliori studenti laureati e appositamente selezionati e valutati da una giuria composta da operatori del settore.

La partecipazione è libera e gratuita previa iscrizione entro il 31 maggio p.v. attraverso l’apposito modulo.

Si comunica altresì che sono stati richiesti i patrocini e il rilascio dei crediti formativi per Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Periti Agrari e Periti Agrari Laureati.

Si richiede la massima partecipazione e divulgazione dell’evento.

 

Scarica il programma dettagliato dell’evento ed il modulo di iscrizione