Il Regolamento 2016/2031 apporta cambiamenti epocali per la salvaguardia della biodiversità dei territori e delle tradizioni agricole che li contraddistinguono, aspetti ben conosciuti a causa della devastazione paesaggistica, imprenditoriale e sociale causata da diversi fitopatogeni tra cui Xylella fastidiosa, Anoplophora chinensis e Popillia japonica; tracciabilità, passaporti, piani di gestione fitosanitaria, stazioni di quarantena, formazione degli operatori, segnalazioni di nuove infezioni, autocontrollo sono solo alcune delle tante novità che a breve diverranno obblighi di legge in modo univoco in Unione Europea.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione per il vivaismo ma anche per tutta l’agricoltura nazionale e europea; infatti cambieranno in modo decisivo i criteri di controllo e di analisi del rischio e saranno individuate le responsabilità delle Autorità pubbliche così come delle imprese private i quali, ognuno per la propria competenza, dovranno adottare misure specifiche di difesa.

Proprio per informare tutti i portatori di interesse sui contenuti della nuova norma, ANVE, in occasione del’ XI Giornata Nazionale del Vivaismo Mediterraneo prevista per il giorno 1 giugno 2019 a Monopoli (BA), organizza il seguente convegno:

SCARICA IL PROGRAMMA