Dal 1 al 4 settembre 2021 si è tenuta l’Assemblea Generale di ENA European Nurserystock Association in Baviera, Germania. È stato il primo incontro faccia a faccia a seguito dell’emergenza COVID che ha visto la partecipazione di delegati provenienti da Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera e Turchia.

Presenti a rappresentanza di Anve (Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori) e dell’Italia il Consigliere Luigi Pagliani, il Socio delegato Maurizio Lapponi e la Segreteria Tecnica con Maurizia Castellari.

L’organizzazione tedesca BdB, Bund deutscher Baumschulen, ha ospitato l’incontro, al quale hanno partecipato quaranta delegati.

Molti gli argomenti affrontati dalla delegazione, primo tra tutti “Green cities Europe”, un progetto di promozione finanziato dall’UE che mira a informare sulla necessità, l’utilità e i vantaggi dell’incrementare le aree verdi nelle città europee. Sono stati sottolineati i progressi del programma che ora ha un sito web disponibile nelle lingue dei 13 paesi target: www.thegreencities.eu. Anve partecipa al progetto che ha già visto l’organizzazione dell’iniziativa “Città verdi per l’Europa” in occasione della XIII giornata nazionale del vivaismo mediterraneo.

Molti altri gli argomenti di discussione, come l’impatto della Brexit sulla vendita ed export di piante verso l’Inghilterra, l’andamento dei mercati all’interno dei paesi europei e la necessità di avvicinare i giovani al settore.

La riunione dell’Assemblea Generale si è conclusa con l’elezione del nuovo consiglio che guiderà l’associazione ENA per i prossimi due anni. Henk Raaijmakers è stato eletto presidente, sostituendo Jan-Dieter Bruns, che ha presieduto l’associazione per tre anni.