IN TUTTA EUROPA VOGLIONO I NOSTRI SERVIZI ASSICURATIVI PER LE PIANTE
La società All Insurance Broker chiamata ad esporre le polizze agevolate

I 22 Paesi europei rappresentati in ENA – European Nurserystock Association, hanno chiesto alla società di brokeraggio assicurativo AIB – All Insurance Broker (convenzionata da anni con ANVE) di esporre le caratteristiche delle polizze assicurative agevolate a copertura di calamità naturali e fitopatologie sulle colture florovivaistiche.

Infatti, tale prodotto assicurativo, vede proprio l’Italia al primo posto per competenze professionali e capitali assicurati.

Nel 2010 AIB ha creato per la prima volta in Italia la prima polizza assicurativa multirischio agevolata a tutela dei vivai contro i danni da gelo e brina, siccità, grandine, eccesso di neve, eccesso di pioggia, alluvione, vento forte e venti sciroccali e colpo di sole.

Ogni anno la polizza viene modificata per accogliere ulteriori esigenze grazie al confronto con le aziende assicurate. Per questo, già da qualche anno è possibile assicurare anche le fitopatologie (secondo il PAAN – Piano Assicurativo Agricolo Nazionale) come, tra le altre, batteriosi, virosi, tarlo asiatico, punteruolo rosso e marciumi radicali. La polizza è redatta in ottemperanza alle normative vigenti e quindi gode della contribuzione sul pagamento del premio da parte della Unione Europea fino al 70% del totale richiesto dagli assicuratori.

ANVE e AIB collaborano con ISMEA e Consorzio di Difesa di Trento per sviluppare sempre nuove coperture. In tale contesto è stato chiesto alla Conferenza Stato-Regioni l’integrazione della lista di fitopatologie da ammettere ad agevolazione tra cui afidi, tripidi, ragnetto rosso e acari, oltre a richiedere l’ammissibilità anche per le piante che, pur non essendo infette ma rientrando nelle zone delimitate per organismi da quarantena, sono sottoposte al blocco della movimentazione. 

Per ANVE si tratta di un servizio di assoluta importanza per tutelare i propri Soci i quali, da parte loro, stanno rispondendo positivamente essendo arrivati ad un capitale assicurato di oltre 80 milioni di euro.

Pertanto siamo a disposizione delle aziende italiane ed europee per proseguire in questo valido percorso di tutela imprenditoriale.